Seleziona una pagina

Indossare il profilattico per alcuni rappresenta un fastidio: come affrontare il problema

Ci sono occasioni nelle quali adottare misure precauzionali come il condom è consigliato e necessario.

Si tratta ad esempio di quando si intrattengono rapporti occasionali: grazie al preservativo, il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili si riduce ai minimi termini, così pure quello di gravidanze indesiderate.

Nel corso di una relazione stabile è invece meno diffuso l’uso del preservativo.

(Per la verità, in questo articolo abbiamo visto purtroppo di come sia poco impiegato in ogni genere di situazione.)

Infatti, dopo aver effettuato entrambi il test dell’HIV e altri eventuali accertamenti consigliati dal proprio medico, si tende a delegare la responsabilità alla parte femminile – in una coppia etero.

Andrebbe aperta una lunga parentesi rispetto a questo malcostume, che considera come normale l’assunzione di medicinali anticoncezionali o l’inserimento di spirali, diaframmi, anelli vaginali e chi più ne ha, più ne metta, basta che a sottoporsi a tali trattamenti sia la donna.

Sebbene sia in leggero aumento il numero delle coppie che ricorre alla contraccezione maschile farmacologica, resta ancora un grande divario.

Quando per diversi motivi l’unico mezzo utilizzabile sia il preservativo, il fatto di doverlo indossare crea spesso grossi disagi agli uomini, che asseriscono di provare sensazioni meno intense, quando addirittura di non riuscire a mantenere l’erezione.

Cosa fare per risolvere il problema?

Si tratta nella stragrande maggioranza dei casi di uno scoglio psicologico.

Però esistono degli accorgimenti per aiutare a superare tale difficoltà.

In primis, se già il preservativo non viene utilizzato volentieri, non andrebbe indossato a rapporto iniziato: fermare l’azione in corso per pensare di recuperare con lo stesso fervore non è semplice come dirlo.

Quindi meglio rendere il momento della “vestizione” divertente, un preliminare in sé, coinvolgendo il/la partner, che può aiutarvi in maniera più o meno attiva.

Prima ancora di interagire con chi ci sta accanto, inoltre, potremmo sperimentare da soli le nuove e diverse sensazioni che il condom può darvi.

Il corpo, anche in questo caso, può essere rieducato a provare stimoli piacevoli in modi differenti dal nostro solito.

Quando nessuno di questi sistemi dovesse risultare efficace, vale la pena di rivolgersi al proprio medico o ginecologo di fiducia, che vi suggerirà le alternative più confacenti.

 

Scrivici su whatsapp!
Invia