Seleziona una pagina

L’intelligenza fa tendenza, anche sotto le lenzuola

Rapporti sempre più impersonali e fondati sull’immagine contraddistinguono sempre di più il modo di relazionarsi attuale.

Siamo arrivati a farci bastare dei corpi perfetti che appaghino la vista, senza il bisogno di dover scambiare nemmeno delle parole di cortesia?

Forse no.

Per lo meno è quanto emerge dagli studi condotti dall’Università di Toronto e dalla London School of Economics: il cervello è sexy.

La scorpacciata di calciatori, veline e tronisti evidentemente ci lascia con l’amaro in bocca.

Il coinvolgimento mentale, emotivo e cognitivo è il nuovo carburante dell’eccitazione.

Sedurre l’altro oltre l’uso della semplice fisicità è quanto viene richiesto sempre più spesso agli amanti.

Saper condurre una conversazione interessante, intrigare con giochi di parole ed argomenti originali non è certo facile e richiede grande applicazione, più che un semplice work-out per gli addominali.

Ma sarà un esercizio necessario per chi intenda andare oltre e immergersi nel mondo sapiosexual.

E’ questa la nuova definizione dell’erotismo, che riporta in auge finalmente la se-duzione, ovvero l’arte di condurre a sé.

In definitiva, per visualizzare il termine sapiosexual potremmo immaginare la differenza tra un meraviglioso fiore di seta, che per pochi istanti può ingannare l’ape, e un fiore vero, con il quale l’ape giocherà, prendendo parte alla meravigliosa danza naturale che soddisferà le attese di entrambi.

Saper parlare, comunicare è l’afrodisiaco più potente, come abbiamo sottolineato più volte nei nostri articoli.

 

D’altronde, come diceva Alda Merini: “Io con l’intelligenza faccio l’amore ancor prima di sfiorare la pelle“.

Scrivici su whatsapp!
Invia