Seleziona una pagina
di Monica Micheli* Che l’olfatto sia uno dei sensi meno sfruttati, benché forse il più utile, è cosa nota. Se parliamo di attrazione, un profumo ha una capacità evocativa e seduttiva davvero irresistibile. Il più delle volte nemmeno ce ne rendiamo conto, ma un determinato odore scatena in noi ricordi e con essi sensazioni forti.

Forse quello che definiamo chimica in una relazione è proprio un’inspiegabile affinità di tipo olfattivo.

L’odorato è il primo senso del quale facciamo esperienza, quando veniamo al mondo: ci serve per individuare la fonte di nutrimento, il seno materno.

Le discipline orientali collegano l’olfatto al primo chakra, ovvero al centro energetico definito “della radice”.

E’ posizionato in fondo alla colonna vertebrale, sotto all’osso sacro e rappresenta tutto ciò che è terreno, basilare: il bisogno di sicurezza, l’istinto di sopravvivenza e la vitalità. Qui risiede l’energia della kundalini. Questo è un argomento che tratteremo approfonditamente a breve, ma in soldoni, per le tradizioni tantriche, è la nostra energia spirituale sopita: tramite il suo risveglio potremmo usufruire di un’eccezionale vitalità. So già che il termine tantra risveglia in taluni immagini di massaggi occidentali di dubbio gusto, possibilmente con happy ending.
In realtà, per il tantra, crescita spirituale e sesso sono legati a doppio filo e in tal senso si può parlare di sessualità sacra…che poco ha a che vedere con la mercificazione e la banalizzazione di pratiche sessuali spicce.
Ciò che torna utile sapere, tornando all’argomento dell’articolo, è che l’istinto sessuale è per il tantra, come dovrebbe esserlo per ciascuno di noi, una via di crescita interiore, di accettazione di sé e dell’altro. Tutto è collegato al primo chakra, il quale a sua volta ci conduce all’olfatto. Ecco perché sostengo che la capacità di percepire gli odori sia una delle nostre capacità più preziose, anche se ne abbiamo perso la consapevolezza. Allenarci a sentire un profumo, a riconoscere una fragranza particolare tra i capelli di chi amiamo, a distinguere il bouquet che compone, ad esempio, un bicchiere di vino, è un esercizio affascinante.

Sesso e olfatto sono dunque strettamente collegati, dicevamo, che ce ne accorgiamo o meno.

Così impercettibilmente la nostra parte inconscia avrebbe la potenzialità di riconoscere il momento fecondo della donna o di avvertire la carica ormonale maschile.   Nel mondo del business, c’è chi da diverso tempo sta tentando di far leva sulla questione proponendo ad esempio dei profumi ad hoc. Ultima in ordine di tempo, la lanciatissima Gwyneth Paltrow, che nel suo blog Goop ha lanciato la fragranza dal suggestivo nome Heretic Florgasm. Non si è ancora placata la polemica sulla questione delle sue uova di giada che la biondina acqua e sapone di Sliding Doors torna alla carica con questa e tante altre proposte sexy, tutte molto costose, tra l’altro. Non c’è che dire: la ragazza ha fiuto!  
Monica Micheli

Monica Micheli

  Monica Micheli, prima vera esperta di Cucina Afrodisiaca, owner del web-magazine ErosKitchen.com e Tutor di Cucina Afrodisiaca per Detto Fatto  
Scrivici su whatsapp!
Invia