Seleziona una pagina

Grazie alla ricerca scientifica, è stata verificata l’intelligenza emotiva di genere

Le donne sono più sensibili degli uomini?

La risposta sembra scontata, è ciò che pensiamo tutti da sempre.

Per lo meno quantificando le lacrime versate durante i film sentimentali…

A confermare però la teoria non bastano giudizi vagamente empirici, ma serve una verifica scientifica, alla quale ha provveduto una ricerca pubblicata su Scientific Reports.

Ebbene sì, le donne riconoscono meglio le emozioni negli altri, ovvero sono più empatiche degli uomini.

Di conseguenza sentono con maggiore facilità ciò che provano le altre persone e compartecipano delle loro sensazioni.

E’ una caratteristica fondamentale nelle relazioni e ne abbiamo già parlato in questo articolo.

Lo studio ha esaminato più di 1.300 elettroencefalografie, dalle quali è emerso che i segnali elettrici emessi dal cervello sono sostanzialmente diversi tra uomo e donna.

Lo scopo della ricerca era di provare che, di conseguenza, i disturbi psichiatrici vanno trattati in maniera differente, dipendentemente dal genere del paziente.

Non è comunque il sesso l’unico discrimine del quale tenere conto se si parla di sensibilità: molto cambia in rapporto al sistema ormonale e all’età.

Si pensi ad esempio agli adolescenti o alle donne nelle varie fasi del ciclo o in menopausa.

La biologia legata ai generi non è dunque solo un argomento di conversazione, ma un utile strumento per elaborare delle terapie personalizzate in ambito medico.

Scrivici su whatsapp!
Invia