Seleziona una pagina

Le cose non vanno per il meglio? Le vendite del trucco per le labbra volano alle stelle

Ansia, disagio, noia, preoccupazioni…

Molti contrastano i periodi no annegando i dispiaceri nell’alcol o nel cibo.

Le donne, a quanto pare, nel make-up.

Uno dei parametri per misurare l’indice di felicità di un Paese è dato proprio dalle vendite dei rossetti, specie se costosi.

L’intuizione ha portato qualche anno fa un gruppo di ricercatori a definire lipstick effect – ovvero effetto rossetto – la dinamica per la quale questo bene di consumo tutt’altro che primario conosce periodi di straordinario utilizzo in concomitanza con fasi di recessione e generale scoramento.

Quattro le università americane coinvolte nello studio che ha appurato tale teoria.

Molte le possibili spiegazioni, tra le quali la più gettonata individua in tale comportamento – ovvero l’acquisto di make-up di alto livello – l’intenzione da parte della donna di rendersi più desiderabile, in modo tale da sedurre uomini facoltosi che la mettano al riparo dalla crisi economica e, ancestralmente parlando, favoriscano la prosecuzione della specie.

Più semplicemente, forse, è plausibile pensare che il rossetto rappresenti una piccola gratificazione nei momenti difficili.

Ogni donna sa come un velo di trucco ben fatto possa risollevare il morale nelle giornate no…

Che siano a caccia degli ultimi facoltosi oppure no, le donne parlano anche attraverso il colore del rossetto che indossano.

Volete saperne di più?

Ecco il nostro approfondimento!

 

 

 

Scrivici su whatsapp!
Invia