Seleziona una pagina

Se prima del Covid-19 le dating app erano appannaggio solo di alcuni in cerca dell’anima gemella, nell’era del distanziamento sociale in molti si sono trovati a dover fare i conti con nuove modalità d’approccio.

L’isolamento ha limitato moltissimo i nuovi incontri, ma non ha spento il desiderio di allacciare relazioni, anzi, lo ha alimentato.

Purtroppo, però, scovare un possibile partner – o semplicemente organizzare un incontro piccante – non è mai stato così difficile.

Mancando le occasioni di incontrare persone nuove, le dating app hanno dovuto inventarsi nuove modalità per mettere in contatto i propri utenti. Oggi danno la possibilità di accedere a Video Date, organizzando eventi online e lanciando iniziative di gamification (come ha fatto Tinder con la sua Swipe Night).

Eppure l’amore online non è cosa nuova, infatti la tecnologia si è sempre mossa in aiuto dei più timidi, a partire da Operation Match, pioniere negli incontri online nato nel 1965.

Se prima del Covid si sentiva un certo timore ad ammettere che si utilizzava Tinder, oggi se ne sta velocemente sdoganando l’impiego. A confermarlo ci sono i dati: 1 relazione su 3, in Italia, nasce grazie alle dating app.

Scopriamo insieme quali sono le diverse applicazioni disponibili e quali sono i modi per usarle al meglio.

DATING APP: SCEGLI QUELLA GIUSTA

C’è chi online cerca iniziativa, chi un nuovo tipo di intimità. Chi preferisce gli approcci diretti, chi invece apprezza la discrezione e vuole approfondire la conoscenza prima di aprirsi.
Ogni individuo ha le proprie esigenze in quanto a relazioni e ogni strumento ha delle caratteristiche che possono facilitarlo in questa ricerca.

Oltre a nuove app sono anche nate nuove tendenze: molte persone hanno iniziato a servirsi delle app di incontri in modo inusuale, cercando relazioni di ogni tipo e natura. Non solo sessuali o romantiche, quindi, ma anche d’amicizia o d’intrattenimento.
In quarantena i solitari d’Italia cercano un diversivo alla solitudine: se chat interessanti si trasformeranno in futuro in un incontro live, tanto meglio.

Le statistiche mondiali vedono Meetic in testa a tutti e il gruppo Match (Tinder e OkCupid per intenderci) a seguire, mentre in Italia regna incontrastato l’uso di Tinder.

Ok Cupid è la più gettonata per la ricerca di un partner fisso grazie al suo alto grado di profilazione. Infatti permette di trovare con precisione le persone più affini, non solo rispetto agli interessi, ma anche per tipologia di relazione ricercata.

Bumble lascia alle donne la possibilità di fare il primo passo. In questo ricorda un po’ la più nostrana Adottaunragazzo.it che recentemente ha lanciato 1000 lettere d’amore nello spazio per la campagna Cosmic Love.

E Facebook Dating?

Con un certo ritardo ma è arrivato anche da noi, e si è già distinto per diverse funzionalità. I like non sono segreti come su Tinder, ma sono visibili agli utenti che lo utilizzano e soprattutto è possibile dichiarare una passione segreta per i propri contatti con la funzione Secret Crush.

Facebook Dating si distanzia dallo swiping tipico di Tinder (per chi non lo sapesse, la modalità con cui si scorrono velocemente le fotografie) e infatti l’intento è un po’ diverso: creare relazioni autentiche e significative.

Hapnn invece ha un’anima completamente diversa: il motto dell’app è ritrova chi hai incrociato, e sulla stessa scia si colloca anche Lovoo, amata dai giovanissimi.
Grindr o Wapa sono pensate soprattutto per persone LGBTQI+.

Insomma, ci sono dating app per tutti i gusti, scopri se fanno per te in questo articolo e continua a seguirci!
Avete mai usato un’app di incontri? Qual è la vostra preferita? Ditecelo nei commenti.

Scrivici su whatsapp!
Invia