Seleziona una pagina

Come aumentare il desiderio sessuale nella donna

Vi sono numerose motivazioni che, così come accade per l’uomo, portano la donna a veder diminuire l’interesse nei confronti del sesso.

Ciò può essere spesso percepito come un disagio sia da chi lo vive, sia dal partner.

Mentre fino a poche decine di anni fa l’argomento si dichiarava chiuso, oggi sono molte le donne che non ci stanno e ricercano dei metodi per tornare a vivere a qualsiasi età una sessualità piena ed appagante.

 

Le cause

In primo luogo, tra le cause che portano al calo del desiderio femminile, vi sono senza dubbio le alterazioni ormonali.

Nel corso anche solo di uno stesso mese la donna registra sensibili variazioni dovute al ciclo mestruale.

Le capita così di sentirsi più o meno serena e, di conseguenza, meglio predisposta oppure per nulla nei confronti del sesso.

Ciò è naturale, così come lo è nei mesi immediatamente successivi ad una gravidanza.

Quando sopravviene la menopausa, possono presentarsi degli squilibri ormonali importanti, con pesanti effetti sulla libido.

Lo stress e un sovraccarico emotivo sono altre cause comuni per il calo del desiderio femminile.

Da non sottovalutare l’interazione con alcuni farmaci, quali antidepressivi, diuretici, contraccettivi…

Infine va presa in considerazione l’ipotesi che il partner non sia quello giusto!

 

I rimedi

Se il calo del desiderio è percepito come un disagio dalla donna, la prima cosa da fare è parlarne con serenità al medico, che saprà indicare lo specialista adeguato, in base alla propria storia clinica.

La coppia può comunque seguire dei percorsi insieme per ritrovare l’armonia, partendo da piccoli aggiornamenti e nuove attenzioni per cercare di rivitalizzare il rapporto.

Molto spesso, infatti, ciò che è andato scemando nel tempo non è tanto il desiderio nei confronti del sesso in generale, ma nei confronti di una relazione monotona e priva di stimoli.

L’imminente San Valentino può essere l’occasione per impegnarsi un po’ di più…

La prima cosa da fare è cercare (o ritrovare) il dialogo.

Parlare apertamente con il partner delle proprie emozioni, di ciò che vorremmo da lui/lei è fondamentale.

Trovare degli spazi per vivere la coppia, nella frenesia di tutti i giorni, è il primo passo per ritrovare la complicità.

Servono poi stimoli nuovi, piccole variazioni alla routine, come anche solo una colazione servita a letto o un biglietto con un messaggio d’amore.

Provare a vedere insieme un film erotico può giovare al risveglio del desiderio di entrambi, così come l’impiego di giochi erotici.

Ciascuno dovrebbe poi fare un auto-esame dell’immagine e capire se vi siano dei piccoli miglioramenti possibili per essere più attraenti agli occhi del partner: anche una dieta di coppia e delle camminate insieme possono rappresentare un obiettivo comune per rinsaldare il rapporto.

Vi sono poi degli integratori che potrebbero essere assunti dalla donna per risvegliare la libido.

I più noti sono a base di maca andina, ginseng e gingko biloba, ma anche la damiana e la catuaba sono ritenute molto efficaci.

 

L’importante è vivere la situazione con serenità, evitando stress e colpevolizzazioni: con pazienza e impegno si possono raggiungere i risultati sperati.

 

 

Scrivici su whatsapp!
Invia