Seleziona una pagina

La bisessualità non è più un tabù.

Sempre più persone si autodefiniscono bisessuali, in particolare i giovani.

Negli ultimi anni lo stigma che accompagnava il mondo LGTB si sta -fortunatamente – via via affievolendo, grazie anche a un numero sempre crescente di Vip che sta esplicitando le proprie preferenze sessuali.

La percezione dell’identità sessuale è radicalmente mutata nel corso di una sola generazione.

Recenti sondaggi svolti in Inghilterra e negli Stati Uniti hanno rilevato che quasi il 25% dei teen-ager si dichiara attratto da ambo i sessi – il doppio rispetto a rilevazioni risalenti al 2012.

Le donne fino ai 44 anni, in particolare, stanno dimostrando di valutare con una certa apertura mentale la possibilità di espandere le proprie possibilità seduttive ad ambo i sessi, facendo registrare un aumento del 25% in due anni delle ammissioni di bisessualità.

Delle preferenze femminili riguardo al sesso avevamo parlato anche in questo articolo.

 

Il dibattito millenario sull’orientamento sessuale verte da sempre a chiarire se si tratti di natura o cultura, ovvero se ciascuno di noi nasca con una preferenza o se questa venga plasmata dal contesto sociale e dal vissuto personale.

Una risposta definitiva non è stata ancora data.

Ma forse a sentirne la necessità sono persone che hanno bisogno di incasellare tutto il loro mondo in una definizione.

Perciò la bisessualità è tanto difficile da accettare, per la collettività: non è un’opzione definita, un’alternativa chiara all’eterosessualità.

Ma rincuora sapere che anno dopo anno se ne possa parlare sempre più apertamente, palesando le proprie attitudini.

Perché amore e sesso sono quanto di più difficile da imbrigliare in una definizione univoca.

 

 

Scrivici su whatsapp!
Invia