Seleziona una pagina

Quale regime alimentare influisce negativamente sulle prestazioni sessuali?

Buon Anno…e buona dieta, per la maggior parte di noi!

Ancora qualche strappo alla regola e dal 7 gennaio sarà corsa ai ripari, con diete più o meno lampo e, in genere, fatte seguendo qualche blog online.

 

Che affidarsi alla rete per qualsiasi questione di salute non sia particolarmente saggio è noto.

Eppure chi resiste alle promesse di bruciare 10 kg in un mese senza rinunce o ad altri claim simili?

 

Tra le diete che da qualche anno riscuotono maggior successo, promossa da fior di vip, è senz’altro la Ketogenica (o Ducan, dal nome del più famoso dei suoi teorizzatori).

La Keto (per gli amici) consiste nella totale eliminazione dei carboidrati, con il conseguente innescarsi della chetogenesi: se normalmente il fisico utilizza il glucosio come fonte di energia principale, con un regime alimentare povero di carboidrati o dopo un enorme sforzo fisico che depaupera le riserve di glucosio, saranno prodotte fonti alternative, ovvero i corpi chetonici.

L’effetto più decantato della chetosi è l’aumento del metabolismo dei grassi: in soldoni, il fisico brucia preferibilmente le riserve di grasso.

 

Sulla e contro la Keto si è detto molto, negli ultimi anni.

Il più recente avvertimento viene da uno studio inglese:

Assumere pochi carboidrati può influire negativamente sulla libido

Questo perché induce non raramente cambiamenti ormonali: come confermeranno molte donne che stanno seguendo o hanno seguito la Keto, uno dei primi effetti è una modificazione – se non la scomparsa – del ciclo mestruale.

Ghiandola tiroidea e funzionalità ovarica sono infatti collegate e una dieta priva di carboidrati sollecita enormemente la tiroide, spesso causando sbalzi d’umore, cali d’energia e, per l’appunto, ciclo sballato.

Sia maschi che femmine, iniziando a seguire la Keto avvertiranno spossatezza, capogiri, mal di testa, sintomi influenzali.

In tali condizioni, pensare al sesso diventa arduo!

L’effetto prolungato del regime chetogenico è inoltre la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress…beh, neanche Hulk era particolarmente romantico, in quei momenti!

 

La raccomandazione per perdere peso senza grosse controindicazioni per la salute è sempre la stessa: ridurre moderatamente le quantità di cibo ingerito, prediligendo verdura, frutta, pesce, carni magre e cereali integrali.

 

Usciremo indenni anche da queste devastanti Feste di esagerazioni gastronomiche??

Scrivici su whatsapp!
Invia